Logo Studio GBG - Studio Legale Milano Gasperini Boffelli & Partners
 
SEI IN: Ignora collegamenti di navigazione > Home page > Notizie

Notizie

L'appaltatore è responsabile anche per le opere di ristrutturazione
La Corte di Cassazione con sentenza SS.UU., del 27/03/2017 n° 7756 ha precisato l'ambito di applicabilità della garanzia ex art. 1669 c.c., sancendo espressamente che il predetto articolo di legge è applicabile, ricorrendone tutte le altre condizioni, anche alle opere di ristrutturazione edilizia e, in genere, agli interventi manutentivi o modificativi di lunga durata su immobili preesistenti, che (rovinino o) presentino (evidente pericolo di rovina o) gravi difetti incidenti sul godimento e sulla normale utilizzazione del bene, secondo la destinazione propria di quest'ultimo. Leggi >
Inopponibile al promissario acquirente il pignoramento trascritto dopo la trascrizione del preliminare
Gli effetti della trascrizione del preliminare, ai sensi dell'art. 2645-bis c.c., comma 1, si estendono anche alle trascrizioni di pignoramenti o sequestri ed alle iscrizioni di ipoteche giudiziali, con la conseguenza che queste, qualora siano successive alla trascrizione del preliminare, sono inopponibili al promissario acquirente, alle condizioni, per gli effetti e nei limiti di cui all- art. 2645-bis c.c., commi 2 e 3. Leggi >
Quando l'investitore è ignoto, il danneggiato va risarcito anche se non presenta denuncia
La Corte d'appello di Roma, con sentenza n. 5469 del 16 settembre 2016, a fronte di un sinistro stradale in cui un ciclista era stato travolto da un pirata fuggito dopo l'investimento e mai identificato, ribalta la sentenza che aveva rigettato la domanda risarcitoria, in particolare perchè il danneggiato non aveva presentato denuncia contro il danneggiante, ricordando come non sussista alcun onere di presentare querela o denuncia contro ignoti e di attendere l'esito negativo delle Indagini prima di poter agire nei confronti della compagnia assicurativa designata al risarcimento Leggi >
Chi non custodisce con diligenza la carta di credito è responsabile in caso di uso fraudolento
Con sent. n. 6751 del 2016 la Cassazione ha ritenuto costituire grave inadempimento alle obbligazioni contrattuali assunte il comportamento del titolare di una carta di credito prepagata il quale, recatosi in palestra per esercitarvi l'attività sportiva, ometta non solo di custodirla con diligenza, tanto da subirne il furto, ma anche di verificarne successivamente il perdurante possesso, tanto da accorgersi del furto medesimo solo nella giornata successiva, non avvisando in tal modo la banca emittente dell'avvenuta perdita del possesso. Leggi >
Ai fini della validità dell'iscrizione ipotecaria è necessario attivare il previo contraddittorio con il contribuente
La Corte di Cassazione con ordinanza del 26-02-2016, n. 3783, ha precisato che in tema di riscossione coattiva delle imposte, l'Amministrazione finanziaria prima di iscrivere l'ipoteca su beni immobili ai sensi dell'art. 77 D.P.R. n. 602 del 1973 deve comunicare al contribuente che procederà alla suddetta iscrizione, concedendo al medesimo un termine -che può essere determinato, in coerenza con analoghe previsioni normative in trenta giorni- per presentare osservazioni od effettuare il pagamento. Leggi >
Copyright © GASPERINI BOFFELLI & PARNERS
STUDIO LEGALE AVVOCATI MILANO
Via Podgora, 13 - 20122 Milano

tel:  +39 02 45476872
fax: +39 02 45476873


Privacy e Cookie Policy














Fotografia di Alessandro Preti  © Tutti i diritti riservati
Contattaci
CAPTCHA
Change the CAPTCHA code