Logo Studio GBG - Studio Legale Milano Gasperini Boffelli & Partners
 
SEI IN: Ignora collegamenti di navigazione > Home page > Notizie

Notizie

Emergenza Covid - 19 e morosità del conduttore nelle locazioni ad uso commerciale
In tema di sfratto per morosità di immobile ad uso commerciale, alcune recenti pronunce della giurisprudenza di merito hanno escluso che possa configurarsi un grave inadempimento legittimante l’accoglimento dell’istanza di rilascio dell’immobile in caso di coincidenza della morosità con il periodo di emergenza sanitaria da Covid-19, stante la chiusura dell’attività commerciale e alla conseguente riduzione del fatturato. In tale fattispecie secondo il Tribunale di Trani, (sentenza del 1 settembre 2020) troverebbe applicazione l’art. 91, D.L. 18/2020, che prevede il rispetto delle misure di contenimento legate all’emergenza epidemiologica è sempre valutato ai fini dell’esclusione, ai sensi e per gli effetti degli artt. 1218 e 1223 c.c., della responsabilità del debitore, anche relativamente all’applicazione di eventuali decadenze o penali connesse a ritardati o omessi adempimenti.  Leggi >
Finiti gli studi i figli maggiorenni devono attivarsi per trovare un lavoro
La Suprema Corte di Cassazione con la recente sentenza n. 17183/2020 ha statuito in ordine all'obbligo di mantenimento dei genitori in favore dei figli maggiorenni, che hanno terminato gli studi. L’assegno di mantenimento ha una funzione educativa e non assistenziale da cui consegue pertanto l’obbligo del figlio, terminati gli studi, di attivarsi per cercare un lavoro e rendersi autonomo, in attesa di un impiego più aderente alle sue aspirazioni.  Leggi >
La banca deve risarcire il correntista per prelievi effettuati da terzi prima della denuncia del furto del bancomat
Con sentenza n. 9721/2020 la Cassazione ha sancito che in caso di furto del bancomat, la banca è tenuta a risarcire il correntista per i prelievi abusivi effettuati prima del blocco e della denuncia. I giudici della Suprema Corte hanno infatti ritenuto onere dell'istituto di credito provare che il prelievo non è opera di terzi.  Leggi >
No alla sentenza costitutiva ex art. 2932 c.c del preliminare sottoposto a condizione
Con sentenza del 06/09/2019, n. 22343 la Cassazione Civile ha precisato che non è possibile utilizzare la procedura di cui all'art. 2932 c.c. - ossia una sentenza sostitutiva della conclusione di un contratto in caso di inadempimento di una parte - per trasferire un immobile laddove il contratto preliminare di compravendita preveda che l'acquisto si realizzi a seguito dell'avversarsi di una condizione non ancora realizzata. Leggi >
L’abbandono del tetto coniugale non è causa di addebito della separazione se è conseguenza della crisi
Con ordinanza del 15-01-2020, n. 648 la Suprema Corte, in aderenza al consolidato orientamento giurisprudenziale, ha ribadito che il volontario abbandono del domicilio familiare da parte di uno dei coniugi, costituendo violazione del dovere di convivenza, è di per sè sufficiente a giustificare l'addebito della separazione, a meno che non risulti provato che esso è stato determinato dal comportamento dell'altro coniuge o sia intervenuto in un momento in cui la prosecuzione della convivenza era già divenuta intollerabile (cfr. Cass., Sez. VI, 15/12/2016, n. 25966; Cass., Sez. I, 29/09/2015, n. 19328; 8/05/2013, n. 10719). Per escludere l'addebito della separazione occorre pertanto verificare in concreto se l'interruzione della convivenza rappresenti l'esito di un crisi familiare già in atto da tempo, dimostrando l'intervenuto deterioramento dei rapporti tra i coniugi, in epoca anteriore al predetto allontanamento. Leggi >
Copyright © GASPERINI BOFFELLI & PARNERS
STUDIO LEGALE AVVOCATI MILANO
Via Podgora, 13 - 20122 Milano

tel:  +39 02 45476872
fax: +39 02 45476873


Privacy e Cookie Policy














Fotografia di Alessandro Preti  © Tutti i diritti riservati
Contattaci
CAPTCHA
Change the CAPTCHA code